Calciomercato Juventus: Pirlo come Re Mida. Milan come hai fatto a disfartene? -

Un affare di calciomercato grosso come una casa. La Juventus lo ha fatto questa estate, anzi meglio dire in primavera quando il Milan ha rifiutato il rinnovo ad Andrea Pirlo di fatto perdendolo a parametro zero e lasciando che una diretta concorrente allo scudetto, la Juventus se lo potesse portare a casa. Il risultato non tardato ad arrivare. Pur con i suoi campioni il Milan, a pari numero di partite giocate (oggi rossoneri a Cesena, bianconeri ancora devono recuperare il match col Bologna) la squadra di Allegri insegue la Juventus a meno due punti in classifica. Merito solo di Pirlo? Di certo no, il meccanismo della Juventus ben pi complicato ma ieri sera nel match con il Catania si vista l’importanze di avere un giocatore come Andrea in mezzo al campo. Uno che ti risolve le partite con quel piede capace di trasformare in oro ogni palla. Quella del pareggio, una punizione perfetta che ha scovato l’angolo non coperto dalla barriera erroneamente piazzata dal portiere del Kosicky.
Poi l’apoteosi nella ripresa con il numero 21 a servire assist a profusione, a cercare giocatori me spazi liberi, a inventare letterlmente azioni pericolose. Non un caso che le palle per il 2-1 e 3-1 siano partite dai suoi piedi. Ancora una punizione con imbeccata per la capoccia di Chiellini e poi la palla rubata e conseguente lasciapassare confidato nei piedi di Quagliarella per il gol che ha chiuso la gara sul 3-1.
Tutto Pirlo in 90 minuti, il suo apporto alla Juventus di Conte determinante. L’intelligenza di Conte e la bravura del regista plasmato dal lavoro di Mazzone hanno fatto il resto. E chi diceva che Pirlo con gli schemi di Conte non centrava nulla si dovuto ricredere o meglio stato il tecnico salentino a rivedere e correggere il suo schema dinanzi a cotento talento sempre al servizio della squadra. Pirlo ora il faro della Juventus cos come lo stato per anni del Milan. Questa s che stata una pecca per i rossoneri che potrebbe essere pagata cara. Andrea potrebbe seriamente portare a Torino quel tricolore conquistato lo scorso anno con la maglia dei diavoli.

Luca Fusco – .it






Articoli