Calciomercato Juventus, formazione 2012-2013: Maicon sulla destra, Hulk spacca difese -

La Juventus é già  in palla, ma Marotta non ha smesso di lavorare sul calciomercato, in quanto mancano ancora un paio di ciliegine che potrebbero far fare il salto di qualità  definitivo alla Juve. Se infatti i bianconeri al momento sono la squadra più forte d’Italia, per tentare di dare l’assalto anche all’Europa, Conte ha bisogno di rinforzi di spessore, per dare ulteriore qualità  a una rosa già  ricca di esaltante talento. Ecco dunque i nomi su cui Marotta sta lavorando in queste ore, e come i nuovi acuisti potranno essere inseriti nella nuova formazione bianconera della prossima stagione.

HULK. Tornano a farsi sentire dal Portogallo i rumors che, sottotraccia, hanno accompagnato tutta l’estate della Juve. In queste ore infatti, é tornato prepotentemente in auge il nome di Hulk, il fenomenale attaccante del Porto. L’improvviso cambio di strategia é stato necessario, dopo che é saltata anche la trattativa che portava a Llorente, come ha certificato il procuratore dello spagnolo: “Domani Fernando comunicherà  la sua prossima destinazione ed é molto probabile che giocherà  in Premier League nella prossima stagione. Non so ancora quale sarà  la sua nuova squadra, ma in Inghilterra ci sono due club fortemente interessati al suo acquisto: una gioca a Londra, l’altra a Manchester“. In realtà  Hulk é una assoluta prima scelta, che però pareva irraggiungibile fino a una settimana fa: il brasiliano era infatti a un passo dal Chelsea, che ora invece ha abbandonato la trattativa. Ed ecco che la Juventus ha l’occasione finalmente di acquistare il vero top player per il proprio attacco.

MAICON. Attenzione al terzino dell’Inter, su cui la Juventus ha messo gli occhi già  da diverse settimane, senza provare mia però l’affondo. Una tattica che potrebbe alla fine essere vantaggiosa, perché nel frattempo Maicon non ha ancora trovato una squadra, e il suo prezzo si sta sempre più abbassando. I bianconeri in queste ore stanno considerando realmente l’ipotesi relativa al brasiliano, soprattutto perché non é da escludersi la cessione di Lichtsteiner al Psg. Se il club francese proponesse la classica offerta che non si può rifiutare, allora davvero la Juve potrebbe pensare di cedere l’ex Lazio, per poi sostituirlo proprio con Maicon.

DZEKO. Resta l’opzione numero due, anche perché pure Pazzini, che era sulla lista di Conte come possibile alternativa last minute, si é accasato al Milan, restringendo ulteriormente le opzioni a disposizione della Juve. L’attaccante del Manchester City, tuttavia, ha scalato una posizione nelle gerarchie di Mancini, dopo l’infortunio di Aguero, ancora da valutare. Molto dipenderà  insomma dalle condizioni dell’argentino, che se dovesse restare fermo meno tempo del previsto, allora potrebbe far tornare Dzeko sul mercato.

OSVALDO. La busta numero tre. Per caratteristiche tecniche Osvaldo é molto simile agli altri due attaccanti, e sarebbe sicuramente un giocatore utile a Conte, visto la sua stazza e la sua capacità  di realizzazione in zona gol. Il romanista é il classico centravanti di pure potenza, forte di testa, discreto con i piedi. Ma alla Juventus là  davanti serve soprattutto un attaccante spietato e prepotente, e l’italoargentino é fatto su misura per risolvere i problemi realizzativi bianconeri. Rispetto a Dzeko e Hulk sarebbe inoltre il giocatore meno costoso: Marotta infatti sarebbe dell’idea di proporre alla Roma uno scambio con Quagliarella, che sarebbe ben più adatto agli schemi di Zeman rispetto ad Osvaldo.

POLI. Sarà  l’ultimo rinforzo di centrocampo, il vice Marchisio. Conte vuole un sostituto per ogni titolare, e se Asamoah é il perfetto cambio per Vidal (ma é adattabile anche sull’esterno destro), Poli invece sarà  il centrale di centrocampo utile quando il Nazionale dovrà  rifiatare. La trattativa é stata confermata anche da Edoardo Garrone, vicepresidente della Sampdoria, che a Radio Sportiva ha spiegato: “Poli é promesso alla Juventus ma alle nostre condizioni, nel senso che é un giocatore di sicuro valore e prospettiva. Andrà  via solo per offerte economiche adeguate

ARMERO. Resta ancora viva la possibilità  che Armero vesta la casacca bianconera. Ma questo é un affare che potrebbe essere concluso solo negli ultimi giorni di mercato. La Juventus infatti manca di un titolare vero della fascia sinistra (De Ceglie non basta), e il giocatore dell’Udinese sarebbe l’alternativa giusta, anche se per ora Pozzo continua a chiedere troppo, ovvero 15 milioni di euro.

La formazione che potrebbe schierare la Juventus nella prossima stagione di Serie A, dunque, é quasi fatta. La difesa é una certezza: oltre al muro Buffon, il trio formato da Bonucci, Barzagli e Chiellini sta crescendo sempre più di rendimento, come d’altronde Lucio, che dopo i disastri iniziali mostra ora evidenti segni di crescita. A centrocampo, punto fermo Andrea Pirlo in cabina di regia, affiancato dai solidi Vidal e Marchisio, sulla fascia destra potrebbe tornare a fare la differenza Maicon, che innescato dal genio di Brescia sarebbe devastante, mentre sulla sinistra Giaccherini é la prima scelta di Conte in questo momento. In attacca infine, imprescindibile Vucinic, la prima punta in grado di far fare alla Juve il salto di qualità  potrebbe essere Hulk.

Ecco la formazione della Juventus per la stagione 2012-2013 di Serie A:

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Bonucci, Barzagli, Chiellini; MAICON, Vidal, Pirlo, Marchisio, Giaccherini; Vucinic, HULK

 

A.Badini – .it





Articoli