Calciomercato Juventus: Confermati 10 mesi a Conte per caso-scommesse -

Non c' stato il colpo di calciomercato in extremis proveniente dalle aule di tribunale. La Juventus non ha "riacquistato" Antonio Conte per la panchina. Nonostante alla vigilia della sentenza sul ricorso per la squalifica del tecnico bianconero si erano paventate ipotesi di qualche mese di sconto la Corte di Giustizia Federale ha confermato in pieno i 10 mesi di stop che erano stati inflitti in primo grado. Conte paga l'omessa denuncia nell’ambito del procedimento sul calcioscommesse. L’allenatore e’ stato prosciolto per Novara-Siena, ma e’ stata confermata l’accusa per Albinoleffe-Siena. Confermati quindi i dieci mesi, la Juventus non avr il suo allenatore in panchina praticamente per tutta la stagione. Accolti con sollievo invece i verdetti, peraltro scontati, su Pepe e Bonucci. Per entrambi stato confermato il proscioglimento per il quale aveva fatto ricorso il procuratore Palazzi.

SOCIETA' DELUSA  " Delusa la societ bianconera dalla sentenza emessa stamattina: si sperava che i 10 mesi potessero trasformarsi in cinque almeno. Non servita l'accorata arringa dell'avvocato Bongiorno, il castello accusatorio non stato smontato ed stata confermata la squalifica inflitta in primo grado. Ora bisogner decidere la strategia successiva, ovvero se " come sembra probabile ricorrere al Tnas per capovolgere il verdetto della giustizia sportiva. La Juventus vuole andare fino in fondo in questa vicenda e continua a spalleggiare il suo allenatore. Sosterr le ragioni di Conte fino alla fine

L'AMAREZZA DEL TECNICO " Conte si era sfogato ieri alla Gazzetta dello sport, rivelando un solo rammarico in tutta la vicenda, ovvero aver accettato il patteggiamento in un primo momento: "C' una cosa che non rifarei se potessi tornare indietro: accettare controvoglia il patteggiamento. Non si patteggia l'innocenza anche se gli avvocati ti consigliano di farlo perch un'opportunit e i rischi del dibattimento sono alti. E' stato un errore. Certo, non avrei ammesso nulla, ma si sarebbe percepita una cosa diversa. Su un fatto concordo con i giudici: 90 giorni non erano una pena congrua. Quella giusta zero: non ho commesso n illeciti, n omesse denunce. Ho la coscienza a posto, non penso possa dire lo stesso chi ha gettato fango su di me. Sbaglio o parliamo di un ex giocatore che ha ammesso di aver truccato partite per anni? Per carit, il fenomeno del calcioscommesse va stroncato. Ma non si pu squalificare una persona in questo modo, senza nessun riscontro. Chiunque pu alzarsi, puntare il dito su qualcuno e mandarlo al macello. Dei giudici ho fiducia, del sistema meno. Le accuse di Carobbio sono insensate: sarei stato cos fesso da rendermi ridicolo e ricattabile da 25 giocatori? Lo stesso Carobbio fa riferimento al mio discorso: intenso e carico di motivazioni. E dopo averli spronati per lui avrei concluso dicendo ‘comunque pareggiamo’? Ma che senso ha?”.

GLI SVILUPPI " Qualcuno ipotizza che il club bianconero possa essere ora alla ricerca di un altro allenatore per traghettare la squadra fino a giugno ma la prospettiva non trova conferme. Al momento si pensa di lasciare Carrera come tecnico in panchina durante le partite, senza avvalersi di altri allenatori.

            





Articoli