Mercato, Drogba tentato dalla Juve. Leonardo: Ronaldo? Se lascia il Real... -

<strong>ROMA - </strong>Didier Drogba è tentato dall'offerta dalla Juventus. A confermarlo sono le voci provenienti dalla Francia. Secondo 'L'Equipe' l'attaccante ivoriano sarebbe pronto a trasferirsi a Torino e lasciare lo Shanghai Shenhua. Il club bianconero avrebbe proposto all'ex Chelsea un ingaggio di 3 milioni per i prossimi sei mesi e di 5 per la stagione 2013-2014. L'ingaggio offerto a Drogba dalla Juventus è inferiore a quello percepito dal club cinese, ma la prospettiva di tornare a giocare in un campionato di livello e in Europa potrebbe spingere il centravanti ad accettare la corte del dg juventino Giuseppe Marotta. La questione da risolvere è con la società di Shanghai, che non ha intenzione di lasciare partire Drogba a parametro zero.<br /><br /><strong>LEONARDO 'CHIAMA' RONALDO -</strong> Il Paris Saint Germain è a posto così com'è, nessun contatto con Cristiano Ronaldo ma se il portoghese dovesse un giorno decidere di lasciare il Real... Lunga intervista a "L'Equipe" di Leonardo, che traccia un bilancio della stagione e parla ovviamente di mercato. "Normalmente, se guardiamo la squadra di oggi, non c'è troppo da ritoccare. Se arrivassero ora altri due o tre giocatori sarebbe troppo, per cui niente Wesley Sneijder o Ashley Cole". L'ex tecnico di Inter e Milan ammette però che "abbiamo risorse paragonabili ad altre squadre importanti in Europa, è ovvio, e sono contento di quello che abbiamo fatto in un anno e mezzo. Il Psg è diventato un club dove tutto è possibile". Anche prendere Cristiano Ronaldo. "Ma ha ancora un lungo contratto col Real Madrid e non c'è assolutamente niente di concreto, zero contatti - precisa - Ma oggi, quando si parla della possibile partenza di un calciatore del suo livello, sono 4 o 5 i club che possono permetterselo e il Psg oggi è fra questi".<br /><br /><strong>LAZIO: DIAKITE' VERSO L'ADDIO -</strong> Dopo la bella vittoria in Coppa Italia contro il Catania, Lotito ha parlato anche del mercato. E' attesa nelle prossime ore una risposta da Diakitè, a cui è stato proposto un rinnovo del contratto con adeguamento. Ma, stando alle parole del presidente biancoceleste, l'addio è molto probabile: "La società ha fatto uno sforzo importante, triplicando l'ingaggio, ma il giocatore ha sempre rifiutato. Dispiace quando un giocatore non dimostra attaccamento alla squadra, soprattutto lui che è stato cresciuto e coccolato dalla Lazio". In attesa di novità su Lampard e sulla cessione di Zarate, Lotito ha poi smentito l'interesse per il centrocampista brasiliano Casemiro.<br /><br /><strong>TUTTI GLI AFFARI DI CASA MILAN - </strong>L'incontro tra Milan e Parma per lo scambio Djamel Mesbah-Zaccardo è iniziato da poco. Alessandro Lucci, agente di Mesbah, è già nella sede del Milan. Dove in mattinata è passato Alexandre Pato per salutare Adriano Galliani prima di imbarcarsi per tornare in Brasile. Nel frattempo resta calda la pista per la cessione di Ignazio Abate allo Zenit di San Pietroburgo. Il club russo avrebbe alzato l'offerta a 12 milioni, la precedente era di 10. Il Milan vacilla e pensa a Davide Santon ora al Newcastle. In odore di addio alla maglia rossonera c'è anche Luca Antonini. I nomi per sostituire il terzino rossonero sono Bruno Martins Indi (20 anni), esterno sinistro del Feyenoord, e Ricardo van Rhijn (21), terzino destro, dell'Ajax. <br /> <br /><strong>SCHELOTTO CALDO, SNEIJDER VERSO IL NO -</strong> In casa Inter le priorità restano Ezequiel Schelotto e Wesley Sneijder: uno da prendere, l'altro da sistemare altrove. La riunione di ieri tra Atalanta e nerazzurri per l'argentino ha portato ad una fumata grigia. Nelle prossime ore i dirigenti dei due club torneranno a parlarsi per trovare una soluzione per portare il sudamericano alla corte di Andrea Stramaccioni. Per l'olandese il discorso è più complicato. Il Galatasary ha iniziato a parlare con l'Inter per acquistare il furetto nerazzurro, i due club sono disposti a trovare un accordo anche se per ora c'è differenza tra domanda e offerta (10 i soldi proposti, 15 quelli richiesti), il vero nocciolo della questione è legata al centrocampista che non ha intenzione di lasciare Milano per Istanbul. Intanto dal Brasile, Giovanni Luigi, presidente dell'Internacional, non nega l'interesse dell'Inter per Leandro Damiao. "L'Inter su Leandro Damiao? Si, ma non ci sono stati contatti diretti col sottoscritto e non è mai arrivata un'offerta concreta al mio club, a differenza di quanto avvenuto ad esempio con altre società", dice a cm. com. "Quali? Club della Premier League inglese. Il futuro del giocatore? Anche se la tendenza sta cambiando, il Brasile resta un Paese che esporta i propri giocatori, e per noi è già tanto essere riusciti a trattenere un giocatore di tale levatura, per cui, quando arriverà un'offerta importante, dovremo valutarla. A gennaio? Molto difficile, dovrebbe trattarsi di un'offerta molto ma molto allettante".<br /> <strong><br />GENOA-ATALANTA: UFFICIALE SCAMBIO CANINI-MANFREDINI - </strong>Dopo una lunga riunione di mercato, Genoa e Atalanta hanno concluso uno scambio di difensori: il capitano della 'Dea' Manfredini sbarca in Liguria, fortemente voluto dal suo ex tecnico Delneri. In cambio ai nerazzurri arriva Canini, che lascia Genova dopo soltanto sei mesi. Le due società hanno anche parlato del possibile passaggio di Schelotto in rossoblù, ma sull'esterno argentino c'è il forte interessamento dell'Inter. A proposito della società di Moratti: si cerca sempre un vice-Handanovich. La pista principale porta a Sorrentino del Chievo, che però costa troppo, ecco perché nelle ultime ore si è fatta avanti l'ipotesi Carrizo, chiuso alla Lazio da Marchetti e Bizzarri. I portieri sono sempre più protagonisti di questa sessione invernale di calciomercato: oltre ai citati Sorrentino e Bizzarri, si parla di un passaggio di Viviano al Bologna. Per il portiere della Fiorentina (che ha perso il posto da titolare nella formazione di Montella) si tratterebbe di un ritorno. Infine è ufficiale anche il passaggio di Gaetano D'Agostino dal Siena al Pescara.<br /> <strong><br />AGENTE STEKELENBURG: "AL MOMENTO NESSUNA OFFERTA" -</strong> Rob Jansen, procuratore di Stekelenburg, è arrivato nella Capitale ed è stato a colloquio con Baldini per discutere del futuro del portiere olandese, che ha perso il posto da titolare. "Non ho parlato con Sabatini, ma con Baldini - ha dichiarato l'agente del poriere - Al momento non c'è nessuna possibilità che Stekelenburg lasci la Roma: non ci sono offerte di altri club, ma non escludo che il mio assistito possa partire anche in prestito. Il mercato chiude il 31 gennaio, tutto è possibile"<br /><strong><br />VARGAS: INSERIMENTO DELL'ARSENAL - </strong>Sembrava fatto il passaggio di Edu Vargas al San Paolo. I brasiliani avevano offerta al Napoli un milione per il prestito dell'attaccante cileno fino a giugno 2014. Ma, secondo i colleghi di 'Lancenet', la trattativa si è bloccata dopo che l'Arsenal ha fatto un sondaggio con i dirigenti partenopei. Sembra infatti che la squadra londinese abbia offerto un prestito con diritto di riscatto, soluzione più gradita a Bigon. Tuttavia il giocatore preferirebbe tornare in Sud America e la destinazione del San Paolo resta tuttora la più probabile. C'è infatti il rischio di non ambientarsi al meglio in Premier League, come successo con la maglia del Napoli in serie A.<br /> <strong><br />UDINE SUL COLOMBIANO COCO -</strong> E' iniziato il Sudamericano Under 20 e l'Udinese si è già mossa facendo un'offerta per Brayan 'Cocò Perea, attaccante colombiano, classe '93, del Deportivo Calì. Per il calciatore, in campo stasera contro il Paraguay, i friulani hanno messo sul tavolo 1 milione e mezzo di dollari per la metà del cartellino.<br /><br /><strong>BECKHAM IN QATAR -</strong> Terminata l'avventura con i Los Angeles Galaxy, David Beckham potrebbe proseguire la carriera in Qatar. Secondo quanto pubblicato dal 'Sun', all'ex Milan sarebbe stato un contratto biennale per la prossima Qatar Star League. "Quando si tratta di fare offerte in denaro, il Qatar è il più grande paese in assoluto", avrebbe detto una fonte vicina alle trattative al tabloid inglese, spiegando inoltre che "personalità importanti" ritengono Beckham la persona giusta per aumentare interesse intorno al 'movimento calciò a livello mondiale. Per Beckham ci sarebbe già 'prontà la carica di ambasciatore del Qatar in vista del Mondiale del 2022. Per ora l'ex capitano dell'Inghilterra non ha ancora preso alcuna decisione circa il suo futuro.




Articoli